Crea sito

Cos’è la pratica Tantrica

La pratica Tantrica ha lo scopo di condurci ad un’ esperienza sensoriale dell’ ASCOLTO del Sè, di espansione ed elevazione della coscienza individuale, quindi ad una maggiore consapevolezza. Permette di SENTIRE il proprio se, risvegliare l’ ANIMA, ASCOLTARE e amplificare sensazioni, emozioni, sensorialità e vibrazioni di un piacere ancora misconosciuto e più profondo, abbandonarsi totalmente svuotando completamente la mente da tutto ciò che abbiamo in memoria ed elevando l’ENERGIA “dal corpo al corpo” in un’altra dimensione. E’ una pratica che consente di raggiungere a chi lo riceve ma anche a chi lo dona il giusto equilibrio psico-fisico attraverso lo sblocco energetico e di trasferire quindi in un secondo momento questa condizione anche nell’ atto d’ amore col proprio/a partner, così s’impara a “controllare” e prolungare il piacere nei momenti di beatitudine intensificando le sensazioni. E’ di natura sensoriale e non sensuale(superficiale), rilascia un piacere profondo, intenso e costante che fluisce lungo tutto il corpo, una beatitudine che arriva al cuore, all’anima. Un BENESSERE che si spiega solo vivendo questa dimensione, dato appunto dalla vibrazione energetica che scorre, libera, appaga, nutre ed unisce materia e spirito.
Attraverso la pratica tantrica, “guidati” e “penetrati” dalla capacità empatica e consapevolezza del tantrista, si cerca di aiutare ad avere una percezione più diretta e marcata delle sensazioni del proprio corpo fisico ed animico quindi a vivere meglio il presente liberando totalmente l’ ESSERE. La pratica si esegue esprimendo il pieno rispetto verso il corpo e la mente di entrambi i partecipanti (chi esegue e chi riceve).

 
 

IMPORTANTE: la pratica tantrica non è un’ esortazione a prestazioni sessuali, non si svolge con lo scopo di soddisfare il desiderio sessuale bensì con quello di coltivare l’ energia sessuale al fine di realizzare il suo obiettivo, ovvero quello di espandere pervadendo tutto il corpo l’ energia dell’ orgasmo…l’ appagamento più profondo e nutriente non limitato ai genitali ma sconfinato alla totalità del corpo e dell’anima. Non è possibile toccare il massaggiatore o la massaggiatrice. I rapporti sessuali sono esclusi. Reagire toccando a vostra volta farà perdere l’energia che avrete guadagnato attraverso il Tantra. Piano piano si svilupperà la percezione del piacere rilasciato dal massaggio e l’accettazione a ricevere senza dover dare nulla in cambio. Durante il tantra, il totale abbandono di chi riceve il massaggio, fa si di rendere maggiore permeabilità favorendone un’esecuzione più fluida e impressiva. Ciò eleva le energie del tantrista e del massaggiato unendole in perfetta armonia. Tutto questo servirà alla buona riuscita del percorso tantrico che lascerà sicuramente un’esperienza sensoriale unica e la voglia di ripercorrere quella sensazione che solo il tantra può far provare.
Il senso profondo della pratica e’ l’integrazione corporea globale che ci permette di sentirci finalmente uniti e ricomposti nel cuore cosi’ come nella corporalita’ percepita. E’ una grande opportunità di meditazione ed espansione del Sé; un ascolto continuo. La manualità include ogni parte del CORPO nella sua totalità e sacralità in quanto tempio dell’ ANIMA. La stimolazione genitale non e’ volta a procurare un mero piacere, ma a trattare i genitali come una qualsiasi altra parte del corpo, integrandoli poichè importanti e centro primario dell’ energia sessuale x la diffusione globale ed espansione. Purtroppo nella nostra società la cattiva informazione ed educazione è ancora molto diffusa. Il Massaggio Tantrico NON e’ un metodo per sottointendere un rapporto erotico. Il Massaggio Tantrico NON è sesso, tanto meno un’occasione per esprimere bassi istinti, per questo esistono semmai specifiche prestazioni in altri ambiti.

20151013_111206 Nel tantra non ha importanza se l’operatore è uomo o donna. E’ possibile sia la pratica tra persone dello stesso sesso che di sesso opposto. Il massaggio tantrico serve a portare equilibrio nel corpo e nello spirito grazie all’aiuto dato dall’attivazione della propria fonte di energia e può essere considerato un percorso di crescita personale come tutte le altre pratiche yogiche in quanto costituisce una potente esperienza sensoriale che esercita all’ ascolto del Sé.
Oltre ad un ampio e rigenerante effetto rilassante che può arrivare fino all’orgasmo del corpo e dell’ ANIMA, questa pratica può essere impiegata anche in alcuni aspetti della terapia sessuale; può aiutare ad eliminare blocchi fisici e psicologici dovuti ad esperienze sessuali negative (aborti o violenze sessuali), riportare ad una piena ed appagante vita sessuale e in caso di problemi di erezione e di impotenza. Il beneficio maggiore è l’aumento del livello energetico del corpo nella sua totalita’; Un massaggio tantrico senza raggiungimento dell’orgasmo può avere un effetto notevolmente più intenso dal momento che l’energia sessuale (non espulsa) rimane nel corpo. Tra gli effetti immediati possono riscontrarsi risultati positivi sulla sfera psico-affettivo-sessuale, il rilascio delle tensioni e dello stress, possono verificarsi inoltre trasformazioni e cambiamenti sulla percezione di noi stessi e la realtà che ci circonda compresa una riattivazione delle energie sessuali. Molto spesso chi riceve percepisce molto chiaramente la riattivazione o il potenziamento della vitalita’ corporea e della sessualita’. L’esperienza energetica dell’intero corpo viene spesso percepita e lascia i suoi effetti per diversi giorni. 20151013_110937

 

Concludo dicendo che senza dubbio e’ una esperienza ultra sensoriale molto positiva che va vissuta. 😉